15 Cose Gratis (O Quasi) Da Fare a Venezia

15 Cose Gratis (O Quasi) Da Fare a Venezia

Con un’eredità artistica millenaria e un’incantevole bellezza, è facile capire perché Venezia è una delle città più famose e frequentate d’Italia. Durante l’estate, ci possono essere fino a 20 volte più turisti rispetto ai residenti lungo i canali veneziani. Tuttavia, anche nei giorni di maggiore affluenza, Venezia non perde mai la sua abilità di incantarci, soprattutto quando una parte più isolata della città è solo un ponte o una via stretta (chiamate calli). Per vedere questo lato segreto dell’iconica città galleggiante tutto ciò che dovete fare è buttare nel cestino la guida turistica e lasciare che questo post sia la vostra bussola. Siete pronti per imparare i segreti nascosti di questo classico italiano? Eccovi la nostra lista delle 15 cose gratis (o quasi) da fare da Venezia!

Libreria Acqua Alta

Amate i libri? Avete mai sognato un mondo in cui i libri riempiono vecchie gondole, canoe, vasche da bagno e barili? Dove le vecchie enciclopedie fiancheggiano le pareti e diventano i gradini di un’incredibile scalinata? Questa fantastica libreria esiste davvero e si chiama Libreria Acqua Alta! Il negozio vende una vasta selezione di libri in tutte le lingue che coprono ogni argomento, dall’arte e il cinema allo sport e al cibo, oltre naturalmente alla città di Venezia. Mentre rovistate tra gli “scaffali”, potreste persino incontrare dei dolcissimi micioni pronti ad essere ricoperti di coccole. La libreria è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 20.

Venice attractions @little.terrariums Libreria Acqua Alta 📷: @little.terrariums

Burano, Uno Dei Luoghi Più Colorati Del Mondo

L’isola di Burano è una delle cose da vedere a Venezia che vi toglierà il fiato, ideale per sfuggire alla folla. Mentre l’isola è conosciuta per il suo marchio di merletti e ristoranti di pesce, la sua caratteristica più notevole sono le case colorate che costeggiano i canali. Ci sono molte leggende sul perché i pescatori abbiano colorato le loro case con colori così brillanti. La leggenda più famosa dice che le famiglie dipingevano le loro case con colori vivaci per indicare la strada di ritorno ai marinai e pescatori. Burano è davvero un’attrazione imperdibile di Venezia!

Venice attractions @clementia__ Burano 📷: @clementia__ 

Laboratorio Di Maschere Veneziane A Ca’ Macana

Siete fan di “Eyes Wide Shut” di Stanley Kubrick, o forse di “Cinquanta Sfumature di Nero”? Bene, le maschere utilizzate in questi film sono state realizzate da un negozio a conduzione familiare a Venezia. Gli artigiani di Ca’Macana sono famosi a livello internazionale per i loro disegni eccezionalmente fantasiosi che rimangono fedeli alla tradizione autentica dell’artigianato.

Il negozio offre anche uno dei più antichi laboratori di creazione di maschere della città, che è una cosa imperdibile da fare durante il vostro soggiorno a Venezia. Provatelo e ve ne andrete con una maschera veneziana unica e  con il miglior souvenir di tutti: un’esperienza iconica e memorabile. Prenotate il vostro laboratorio di creazione di maschere sul sito web di Ca’ Macana.

 

Venice attractions @koolafaisland Ca’Macana📷: @koolafaisland 

Scala Contarini Del Bovolo

Immaginate di correre su e giù per una scala a chiocciola, con incredibili viste panoramiche e nessuna folla di turisti. Se questo stuzzica il vostro appetito per le cose alternative, allora non perdetevi la Scala Contarini del Bovolo, perchè è un vero must tra le cose da fare a Venezia. La scala, che fa parte del Palazzo Contarini del Bovolo, è nascosta all’interno di una piccola corte (che in gergo si chiama campo o campiello), a pochi minuti da Piazza San Marco. Se vi state chiedendo com’è, immaginate una torre pendente di Pisa alta 26 metri in un vicolo veneziano. In cima alle scale, c’è anche un belvedere che offre viste mozzafiato sui tetti di Venezia.

Venice attractions @k_iinga Scala Contarini del Bovolo 📷: @k_iinga

Aperitivo Al Timon

L’aperitivo, per gli italiani, è un qualcosa di quasi obbligatorio. A Venezia non c’è posto più magico per fare aperitivo se non Al Timon. La maggior parte delle persone che incontrerete Al Timon saranno i residenti di Cannaregio, così come gli studenti e gli altri giovani di tutta Venezia. Cosa rende Al Timon così speciale, è che potete scegliere di gustare il vostro aperitivo a bordo di una barca di legno ancorata direttamente all’esterno. Raccomando di visitare al tramonto, ordinando uno spritz o un bicchiere di Prosecco e ammirando il tramonto. Al Timon è aperto tutti i giorni dalle 18:00 all’01:00.

Venice attractions @living_daylight Al Timon 📷: @living_daylight 

Visita Guidata Dentro Al Ponte Dei Sospiri

Il Ponte dei Sospiri è uno dei ponti più famosi di Venezia e forse anche del mondo. Ogni giorno, i turisti si affollano per scattare foto e gli amanti si baciano in gondole mentre vi passano sotto, ma pochi effettivamente entrano dentro al ponte. Nel caso non lo sappiate, il Ponte dei Sospiri ha preso il nome dai i prigionieri che lo attraversavano andando incontro alla morte in Piazza San Marco. Attraverso il reticolo tipico di questo ponte, ai prigionieri venivano offerti l’ultima vista su Venezia. Si dice che questa visione abbia spinto i prigionieri a sospirare per la bellezza della città e per gli ultimi attimi della loro vita. Per vedere l’interno del Ponte dei Sospiri, prenotate il Tour degli Itinerari Segreti sul sito di Palazzo Ducale.

Venice attractions @silitanja Bridge of Sighs📷: @silitanja 

La Calle Più Stretta Di Venezia

Venezia è un vero e proprio labirinto fatto di calli, ponti e campielli e Calle Varisco vi farà riconsiderare la vostra definizione di “stretto”. Con una larghezza di soli 53 cm a livello del torace, dovrete camminare lateralmente per percorrere questa calle! Calle Varisco, come tantissime altre cose da vedere a Venezia, è avvolta dal mistero, infatti, la leggenda dice che se un assassino dovesse camminare per questa calle, le mura si sarebbero chiuse fino a uccidere l’assassino, punendo così la loro anima impura.

Venice attractions @marianocervone Calle Varisco📷: @marianocervone 

Guardare Come Si Costruiscono Le Gondole Allo Squero Di San Trovaso

Quando la vostra auto ha bisogno di riparazioni, la portate dal meccanico, ma cosa si fa quando la gondola ha bisogno di riparazioni? Ovvio! Si va da un meccanico di gondole! Tutte le gondole di Venezia sono costruite e riparate in uno dei tre cantieri navali della città, il più antico e famoso di è lo Squero di San Trovaso. Mentre il cantiere non è aperto al pubblico, c’è un bar sul lato opposto del canale dove è possibile bere uno spritz con alcuni stuzzichinie guardare gli artigiani al lavoro.

Venice attractions @nataliegerty Squero di San Trovaso📷: @nataliegerty 

Dose Di Adrenalina Al Ponte Del Chiodo

Situato nel sestiere di Cannaregio di Venezia, questo ponte non è nulla di che architettonicamente parlando, ma la sua unicità risiede nel fatto che è uno degli ultimi ponti veneziani senza parapetto. Quindi se state cercando una spinta per svegliarti, evitate il caffè e attraversate invece il Ponte del Chiodo. Attraversare senza la sicurezza dei parapetto vi darà sicuramente la scarica di adrenalina necessaria per affrontare la giornata!

Venice attractions @comancarmen Ponte de Chiodo 📷: @comancarmen 

Il Campanile Di San Giorgio

Lo sapevate che il famoso Campanile di Piazza San Marco ha un fratello gemello? Proprio così: a soli 4 minuti di battello da Piazza San Marco si trova l’isola di San Giorgio Maggiore il cui campanile è una replica diretta di quello in Piazza San Marco. Mentre i visitatori fanno la coda per oltre un’ora per salire in cima al Campanile di San Marco, pochi si spostano verso il Campanile di San Giorgio Maggiore. Non solo qui, non c’è coda, ma il panorama dall’alto della torre è ancora più impressionante, dato che potete vedere Piazza San Marco dall’alto!

Venice attractions @back_to_square_ San Giorgio Maggiore’s Campanile 📷: @back_to_square_ 

La Cripta Allagata Di San Zaccaria

Con la sua facciata decorata da un mix di stile gotico e rinascimentale, non si può negare che San Zaccaria è una chiesa da visitare per via della sua incredibile architettura. Tuttavia, ciò che distingue veramente la chiesa dalle altre 200 chiese di Venezia è la sua cripta permanentemente allagata. L’acqua fa da specchio, esaltando la bellezza solenne della cripta facendo apparire le colonne due volte più lunghe e facendo quasi fluttuare le tombe al suo interno.

Venice attractions @nat_leee San Zaccaria’s flooded crypt📷: @nat_leee 

Il Ghetto Vecchio

Fondato all’inizio del XVI secolo, il ghetto di Venezia è stato uno dei primi posti al mondo a segregare forzatamente le persone in base alla loro differenza religiosa. Durante il suo massimo splendore nel corso del 17 ° secolo, 5.000 ebrei provenienti da tutta Europa vivevano all’interno dell’area del ghetto. L’area veniva precedentemente utilizzata come fonderia (che è “getto” nel dialetto veneziano), è proprio da qui che è nato il termine “ghetto”. Vale la pena visitare questa zona per saperne di più sulla storia e su come si è evoluta nel corso degli anni.

Venice attractions @somewhere_over_the_rimbaud Venezia Ghetto📷: @somewhere_over_the_rimbaud

Vedere la lavorazione del vetro di Murano

Per andare a Murano avrete bisogno di un battello, è vero, e questo non è gratuito, sarà gratuito però aggirarvi per le vie dell’isolotto e sbirciare dalle finestre come si lavora il vetro! In realtà vengono organizzati da parte dei laboratori delle vere e proprie gite per permettervi di scoprire tutti i differenti passaggi che si susseguono per ottenere quei prodotti unici che hanno reso Murano tanto famosa nel mondo.

La cordialità degli artigiani però vi permetterà di vedere anche dall’esterno quello che succede all’interno dei laboratori, certo sarà una sbirciatina, non avrete modo di avere una spiegazione da parte degli esperti, ma sarà comunque interessante!

Il Carnevale

Imperdibile se andate a Venezia a febbraio è il suo famosissimo carnevale, simbolo della città, fatto di eventi gratuiti che si susseguono durante tutta la settimana. In questo periodo potrete vedere per la città milioni di colori, gente mascherata e bambini felici in un clima di autentica festa.L’inizio del carnevale viene decretato dal “Volo dell’Angelo”, dove, grazie ad una corda, una persona in carne ed ossa fluttua sulla piazza partendo dal Campanile di San Marco arrivando fino a Palazzo Ducale. Se dapprima questo veniva fatto fare a una compagnia di circensi, ultimamente viene affidato a personaggi famosi, tra i vari “angeli” ricordiamo Frida Scarpa e Federica Pellegrini.

Fotografare i nizoleti

Il nizioleto è la tipica indicazione stradale veneziana. Questi venivano direttamente affrescati sugli intonaci delle pareti dei palazzi e riportano il nome della via o le indicazioni per arrivare in un qualche punto. La parola nizioleto vuol dire “piccolo lenzuolo” e infatti questi quadratini bianchi con delle scritte nere lo ricordano abbastanza. Molti nizioleti riportano i nomi di famiglie o mestieri che venivano svolti in un particolare luogo, così possiamo trovare Pistor (panettiere), Scaleter (pasticciere), Pestrin (lattaio) e scoprire così il dialetto veneziano (certo, magari avrete bisogno di chiedere agli abitanti del posto il significato di ogni parola!)

Divertitevi a fotografarli e a trovare quelli più strani o con le parole più complesse e meno conosciute!

 

🌟 Guarda questi bellissimi ostelli di Venezia

 

❓ Siete mai stati a Venezia? Quali sono le cose da non perdere? fatecelo sapere nei commenti qui sotto!  👇

 

🍷 Scopri L’Italia:

 

 

Share The World!
INSTAGRAM
EMAIL
Facebook
Facebook
GOOGLE
GOOGLE
/blog/10-cose-gratis-da-fare-venezia/?lang=it
Youtube

Informazioni sull'autore

Roberto Paolo Ferrone

Lasciati Ispirare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono segnalati con * I campi obbligatori sono contrassegnati *

Applicazioni di Hostelworld per cellulare

Prenota dove vuoi e quando vuoi con le nuove app per dispositivi mobili di Hostelworld.

Download on App Store Download on Play Store

Cerca e prenota più di 33,000 strutture in più di 170 paesi, da qualsiasi luogo.