Cosa Vedere alle 5 Terre: Una Guida Per Ogni Borgo

Cosa Vedere alle 5 Terre: Una Guida Per Ogni Borgo

Se il paradiso in terra esiste veramente noi lo abbiamo trovato! E’ fantastico pensare come a pochi passi dalla nostra porta di casa (si fa per dire ovviamente…) ci possano essere dei paesaggi così belli: visitare le cinque terre vi lascerà senza fiato con i suoi affacci sul mare, i sentieri tra le rocce e spostamenti in treno tra panorami paradisiaci!

Le cinque terre hanno rapito il nostro cuore e quello dell’UNESCO tanto da essere state inserite tra i siti patrimonio dell’umanità nel 1997 per “l’armoniosa interazione stabilitasi tra l’uomo e la natura per realizzare un paesaggio di qualità eccezionale”. Vi avevamo consigliato alcuni dei siti UNESCO da visitare almeno una volta nella vita (piccola anticipazione: molto sono in Italia!) ma abbiamo deciso di dedicare alle 5 terre un articolo a parte perché di posti così nel mondo ve ne sono veramente pochi!

Le cinque terre si compongono dei cinque borghi marinari di Manarola, Riomaggiore, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare: tutte si affacciano direttamente sul mare tranne Corniglia che si trova in cima a una scogliera a 100 metri dal livello del mare.

I colori dei borghi marinari delle cinque terre si rispecchiano nelle acque cristalline del mare ligure che, a loro volta, fanno da contrasto alla natura aspra del parco nazionale delle cinque terre ricca anche di agrumeti, ulivi e viti, e dai tanti percorsi a piedi.

I segni delle violenti alluvioni del 25 Ottobre 2011 sono per la maggior parte spariti e tutti i paesi sono tornati ad splendere della bellezza che li ha sempre caratterizzati!

Consiglio: per spostarvi tra un borgo all’altro utilizzate il treno non solo perché più economica ma anche per semplice comodità ed estasi dei paesaggi. Da qualsiasi parte d’Italia voi proveniate, scendete a La Spezia e da lì prendete un treno regionale per visitare uno tra i borghi di Manarola, Riomaggiore, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare: il viaggio vi porterà attraverso scogliere a picco e colori meravigliosi (particolarmente consigliato in primavera quando le cinque terre si accendono di mille colori ed il caldo non è così forte da non poter uscire dall’acqua!). Altrimenti, ancora meglio, uno dei tanti percorsi a piedi!

Scegliete la prima tappa (non c’è un ordine preciso) e andate alla scoperta di questi angoli di paradiso!

In aggiunta, nel periodo estivo, vi è anche un servizio traghetto che vi porta di borgo in borgo (eccezione fatta per Corniglia che si trova in alto) tramite lo splendido mare: un po’ caro ma molto suggestivo!

Ma cosa vedere nelle cinque terre?

Monterosso al Mare

iStock_000007473131_Medium-2

Il più occidentale dei cinque borghi, si affaccia direttamente sul mare protetto da un piccolo porto artificiale ed a ovest dal Colle dei Cappuccini, oltre il quale vi è un’altra spiaggia da sogno in cui rilassarsi!
Qui si trovano, come dicevamo, il maggior numero di spiagge (di ghiaia) delle cinque terre grazie al golfo naturale che ospita il borgo.
Armatevi di costume, crema solare e rilassatevi in questo paradiso terrestre per qualche ora, ricaricate le batterie dopo il viaggio e giornate perse tra traffico e ritmi frenetici della quotidianità.
La sera avventuratevi per il borgo antico tra i suoi mille vicoli caratteristici e ordinare un bicchiere di vino in uno dei tanti ristoranti del posto davanti ad un piatto di pesce pescato in mattinata! Vi avevamo parlato in questo articoli di Cosa Mangiare alle Cinque Terre.

Il giorno seguente percorrete l’apposito percorso a piedi (se non volete riprendere il treno…) che in un’ora (massimo un’ora e mezza!) vi porterà a Vernazza attraverso la bellezza della natura!

Vernazza

Vernazza

Questo borgo è stato tra quelli più colpiti dall’alluvione del 2011 e non è facile dimenticare le immagini del torrente che attraversava le vie del paese per poi sfociare nel mare antistante. A distanza di tempo, grazie al lavoro degli abitanti e degli organi preposti, Vernazza è tornata ad essere il diamante grezzo che è sempre stata.

Se la spiaggia è relativamente piccolina, potreste approfittarne per un giro in barca o per una visita al castello Doria a poca distanza.

Corniglia

Come dicevamo, questo borgo non è raggiungibile attraverso il mare in quanto si affaccia su una scogliera: il vantaggio è che il panorama che potrete godere da qui è veramente super! Inoltre, le stradine del paese sono veramente uniche e vi consigliamo di passeggiare mangiando una delle tante macedonie vendute sul posto per rinfrescare la vostra giornata.

Chi parte in viaggio per le cinque terre ha una sola ragione: rilassarsi! Il risultato, tuttavia, è che i vostri occhi saranno pieni di stupore e fascino di luoghi meravigliosi, borghi incantati e tramonti sul mare che vi lasceranno estasiati!

Corniglia è il posto perfetto per riempire i vostri ricordi di paesaggi e scorci di paradiso che vi ricorderete per il resto della vostra vita.

Manarola

iStock_000075029207_Medium

Cercando su Google le foto delle cinque terre molti dei risultati che avrete saranno di questo incredibile borgo che sia affaccia sul mare tra mille colori e luci.

Manarola è un esempio perfetto di come l’uomo abbia saputo integrarsi, e fondersi in questo caso, con la natura. Il borgo è bagnato dalle onde di un mare cristallino alla base e si arrampica sulle colline tra vigneti e ulivi a monte.

Anche qui si aprono dei panorami unici dal promontorio di Punta Bonfiglio e dal Santuario di Nostra Signora della Salute di Volastra.

Pronti per ripartire? Percorrete il tanto famoso quanto strabiliante percorso a piedi scavato nella roccia nel 900 per arrivare al borgo più visitato delle cinque terre: Riomaggiore. Come si chiama? Via dell’Amore ovviamente!

Riomaggiore

Questo borgo è il primo che incontrerete se arrivate da La Spezia. Noi lo abbiamo lasciato per ultimo per “chiudere in bellezza”: è, infatti, il nostro preferito (forse… è così difficile dirlo!) per i fantastici paesaggi che ha, il mangiare, il mare e se siete appassionati di trekking e passeggiate nella natura, allora lo amerete veramente! Infatti, prima di ripartire non potete perdervi il Sentiero Azzurro, una fantastica passeggiata vi porterà fino al cure del Parco Nazionale delle Cinque Terre!

Insomma, visitare le cinque terre significa addentrarsi in un paradiso in terra, perfetto per staccare completamente dalla quotidianità. Non ci sono discoteche o pub crawl da fare ma essendo collegata benissimo attraverso la rete ferroviaria potrete prendervi un po’ di tempo per voi stessi e la vostra anima e rigenerarvi in vista delle stupende avventure che vi aspettano nei prossimi viaggi!

Share The World!
INSTAGRAM
EMAIL
Facebook
Facebook
GOOGLE
GOOGLE
/blog/cosa-vedere-alle-5-terre-una-guida-per-ogni-borgo/?lang=it
Youtube

Informazioni sull'autore

Roberto Paolo Ferrone

Lasciati Ispirare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono segnalati con * I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − sette =

Applicazioni di Hostelworld per cellulare

Prenota dove vuoi e quando vuoi con le nuove app per dispositivi mobili di Hostelworld.

Download on App Store Download on Play Store

Cerca e prenota più di 33,000 strutture in più di 170 paesi, da qualsiasi luogo.