15 Cose Da Vedere A Dubai Che Vi Lasceranno Senza Parole

15 Cose Da Vedere A Dubai Che Vi Lasceranno Senza Parole

Come descrivere Dubai, una delle città più sfarzose e ricche degli Emirati Arabi Uniti, anzi, del mondo? Inutile dire che bisogna andarci per comprendere interamente l’anima e la struttura di questa oasi urbana. Stai pianificando le cose da vedere a Dubai con il budget di un backpacker? Prima di tutto, ammira l’esistenza di alcuni elementi architettonici che sfidano le leggi della fisica, divertirti nel deserto tra surf sulle dune e cammelli, per poi poter dire “ti giuro che è davvero tutto così esagerato!” ai tuoi amici, spiazzati dai tuoi racconti.

A Dubai l’opulenza e il lusso la fanno da padrona: in questa città sorgono centri commerciali con all’interno acquari immensi da far invidia a Genova, e piste da sci per una settimana bianca con quaranta gradi fuori. Ma non è tutto! Potrai anche assorbire la cultura della vecchia Dubai, tra souk tradizionali e attraversate sui dhow.

Eccoti quindi 15 cose da vedere a Dubai!

Burj Khalifa

dubai cosa vedere - Burj Khalifa

📸: Clay Banks

Impossibile non cominciare la nostra lista delle 15 cose da vedere a Dubai con l’edificio più alto al mondo. Con i suoi 829,8 metri, questa torre domina la città ed è la principale attrazione turistica. Se decidi di avventurarti su in cima e godere di una vista a 360°, potrai anche partecipare a una presentazione multimediale su Dubai e sul Burj Khalifa, che è stato ultimato nel 2010. Subito dopo, un ascensore rapidissimo porta al 124° piano, dove farai fatica a reggerti sulle gambe, sia per l’altezza vertiginosa che per il paesaggio mozzafiato, con l’oceano da un lato e il deserto dall’altro. Ottima anche la vista notturna, dato che la città è illuminata a giorno da mille luci di diversi colori.

Ai piedi della torre, potrai trovare dei curatissimi giardini e la famosa Fontana di Dubai, che riprende il design della Fontana Bellagio di Las Vegas e che ha il primato di essere la fontana dai giochi d’acqua più alti del mondo.

Il Centro Commerciale Dubai

Chiamarlo centro commerciale è quasi un insulto. Il Dubai Mall si trova all’entrata della torre Burj Khalifa ed ospita anche l’Acquario. Ci sono centinaia di negozi di ogni genere e ogni dettaglio è curato alla perfezione. Ovviamente non è finita qui: non dimentichiamo la pista di pattinaggio sul ghiaccio, la sala giochi e il cinema. È in pratica un immenso parco giochi per tutte le età, dove l’offerta di cibo è interminabile, come l’offerta di divertimento. Se dopo pochi minuti hai già speso tutto il tuo budget per la vacanza, non temere: ci sono spesso eventi gratuiti organizzati all’interno del centro commerciale, come il Festival dello Shopping a gennaio e febbraio e il Dubai Summer Surprises Festival a luglio e agosto.

Dubai Museum

Bilanciamo questa meraviglia consumeristica con un po’ di cultura. Tra le cose da vedere a Dubai c’è il Museo di Dubai, che si trova all’interno del Forte di Al-Fahidi, costruito nel 1787 per difendere la sponda del Dubai Creek. Le mura di questa fortezza sono realizzate con i classici blocchi di pietra dai colori molto caldi, mentre il tetto è fatto di un composto di foglie di palma, fango e calce. Questo edificio è servito a molti scopi: è stato inizialmente una residenza per la famiglia reale, in seguito è stata sede di governo, per poi diventare una prigione. Oggi è il museo più importante della città, che racchiude la storia degli Emirati e la loro ricchezza improvvisa, dovuta al boom del petrolio.

Potrai vedere antiche barche e case tradizionali, insieme con armi d’epoca e strumenti musicali. Ti sentirai così colto da poterti permettere una visita ad un altro centro commerciale.

Bastakia (la Dubai vecchia)

Tra le cose da vedere a Dubai non puoi perdere il quartiere di Bastakia (a volte chiamato anche Al-Fahidi). Costruito alla fine del XIX secolo per ospitare i commercianti persiani che vendevano perle e tessuti, attratti dal facile accesso a Dubai tramite il fiume e dall’assenza di tasse commerciali. È una Dubai più tradizionale, che si estende ad est della città, lungo il fiume. Qui le case in pietra sono numerose e spesso sovrastate da torri del vento, che aiutano a creare un ambiente domestico più fresco, una specie di aria condizionata arcaica. Una vera meraviglia architettonica. I vicoletti di questo quartiere sono evocativi di tempi meno frenetici e sicuramente più semplici. Coltiva questa nostalgia recandoti alla Galleria Majlis, per osservare le varie ceramiche e mobili arabi, e la Galleria XVA, per gustare un po’ di arte contemporanea.

La casa dello sceicco Saeed Al-Maktoum

Lo sceicco Al-Maktoum regnò su Dubai tra il 1921 e il 1958 ed è il nonno del regnante attuale. La sua antica residenza, un chiaro esempio di architettura araba, è stata ristrutturata ed è oggi un museo. La struttura originale è stata demolita, ma la nuova costruzione è stata fedele a quella antica. Si possono infatti notare porte intarsiate e finestre dai dettagli floreali e geometrici. La casa conta 30 stanze, costruite attorno al cortile interno, con varie torri del vento che si ergono dai tetti. Al suo interno si trova una vastissima collezione di foto d’epoca, scattate nella regione tra il 1948 e il 1953, oltre che la casa dello Sceicco Obaid bin Thani, che presenta interni di ispirazione tradizionale.

Il fiume

Il fiume Dubai spezza la città in due, delineando Deira a nord e Bur Dubai a sud. Dubai deve la sua espansione alla presenza di questo sorso d’acqua, che attirò i primi nativi grazie alla pesca e alla raccolta di perle. I primi stabilimenti sembrano essere sorti addirittura 4000 anni fa, mentre si parla di era moderna a partire dagli anni ’30 del XIX° secolo, che coincide con l’arrivo del popolo Bani Yas. Lungo il fiume, si può visitare il piccolo porto dei dhow, imbarcazioni tradizionali di origine indo-arabica. Alcuni dhow navigano queste acque da più di 100 anni! È possibile passare del tempo solo osservando con calma le manovre di carico e scarico al porto, oppure salire su un dhow per un tour offerto da uno degli abitanti del luogo, che ti mostrerà lo stile di vita di chi lavora a bordo di queste imbarcazioni, oltre ad indicare quali siano pronte per salpare per il Kuwait, quali per l’Iran, l’India e via dicendo.

Se l’acqua è proprio il tuo elemento, non perderti un giro in abra (un piccolo battello in legno) che ti traghetterà dalla sponda di Bur Dubai a quella di Deira.

La Moschea Jumeirah

Questa moschea è probabilmente la più bella di quelle che popolano la città. È una copia identica della moschea Al-Azhar del Cairo, solo che è otto volte più grande! I blocchi di pietra utilizzati nella costruzione seguono lo stile medievale fatimid, e le luci notturne proiettate sulle mura rendono la moschea Jumeirah estremamente affascinante dopo il calar del sole. All’interno della moschea, il Centro per la Comprensione Culturale dello Sceicco Mohammed Bin Rashid offre tour, classi di lingua araba e workshop che mirano a spiegare la religione e la cultura musulmane. Vale la pena darci un’occhiata. Decisamente una delle cose da vedere a Dubai per rendere completo il tuo viaggio!

Deira

Deira si trova sulla sponda nord del fiume ed è un chiaro esempio del melting pot di culture e nazionalità che è Dubai. È interessante osservare il contrasto tra i tradizionali dhow sulla riva e una fila interminabile di edifici moderni sullo sfondo, che ospitano banche, hotel e uffici.

Imperdibili i diversi mercati, o souk, una delle attrazioni principali di questo quartiere. Il Souk dell’Oro è tra i bazaar più famosi per quanto riguarda la compravendita di questo metallo, mentre il Souk delle Spezie ti stordirà con i suoi profumi e i suoi aromi e con un’offerta incredibile tra cumino, paprika, zafferano, sumac, timo, etc. Potrai trarne ispirazione per la tua prossima cena multietnica! Puoi anche trovare ottime idee regalo come legno di oud, acqua di rose e incenso. Se vuoi fuggire dalla folla turistica, fai un giro al mercato del pesce, più autentico e meno affollato.

Per gli amanti di architettura, la Heritage House e la Scuola Al-Ahmadiya sono due meraviglie restaurate da non perdere. La prima apparteneva a una ricca famiglia di mercanti iraniani, mentre la seconda è la scuola più antica di Dubai ed è attualmente il Museo dell’Istruzione Pubblica.

Mohammed Bin Rashid Boulevard

Questa strada circonda il quartiere finanziario e moderno di Dubai. Con le sue 8 corsie, potrete sfrecciare tra grattaceli che riflettono il sole caldo e intenso, e che si alternano ad aiuole e fontane curate alla perfezione. Vale la pena percorrere, perlomeno, il primo tratto che va dalla rotonda al primo incrocio, per poter ammirare i vari centri commerciali che si trovano ai lati: la World Trade Tower, ad esempio, è un magnifico grattacielo che offre una vista non indifferente dall’ultimo piano (un’ottima alternativa meno costosa della rivale Burj Khalifa), mentre per le gazze ladre amanti di tutto ciò che luccica, il Gold and Diamond Park è d’obbligo, con i suoi 118 artigiani e 30 gioiellerie sotto lo stesso tetto.

Heritage Village e Diving Village

Potrai soddisfare la tua fame di storia, architettura e cultura in questi due centri culturali, che illustrano l’antica tradizione di Dubai legata alla raccolta delle perle e alla costruzione dei dhow, le principali fonti di profitto in tempi passati. All’interno di questi villaggi si trovano anche ricostruzioni di quella che era la vita nel villaggio, secondo lo stile di vita dei Beduini. Potrai osservare gli interni di case persiane, cafè tradizionali e piccoli souk dove si vendevano ceramiche e ceste (potrai ammirare queste antiche lavorazioni grazie ad alcuni artigiani presenti sul posto). Tra i mesi di ottobre e aprile ci sono musiche e danze ogni giorno, oltre che workshop sull’utilizzo di erbe medicinali.

L’Acquario di Dubai

dubai cosa vedere - L’Acquario di Dubai

📸: @sir._moon

Una delle principali attrazioni di Dubai è l’Acquario, che ospita più di 140 specie marine diverse, tutte all’interno di questa immensa vasca sospesa all’interno del Mall di Dubai. Puoi decidere di ammirare questo mondo acquatico senza spendere un soldo, semplicemente recandoti al primo piano del centro commerciale, oppure visitare lo Zoo Sottomarino, dove potrai evitare la ressa e goderti l’intera esperienza oceanica. Non ti basta? Fai un giro sulle barche dal pavimento in vetro, oppure fai un po’ di snorkeling in compagnia degli squali! non capita tutti i giorni di nuotare con gli squali in un centro commerciale.

Burj al-Arab

Questo è l’hotel più alto al mondo. Si trova a 321 metri di altezza, su un’isola artificiale lungo la costa di Dubai. La struttura ricorda la vela spiegata di un dhow, e di notte è tutta illuminata con diversi colori, un vero spettacolo per gli occhi. Il lusso qui non ha confini: una suite può venire a costare più di 15000 dollari a notte! È per questo che molti lo chiamano hotel a 7 stelle, nonostante siano ufficialmente “solo” 5.

Se non vuoi accendere un mutuo per andare a mangiare al ristorante al-Mahara, interamente pavimentato con lastre di vetro che ti permettono di osservare la flora marina tra un antipasto e l’altro, puoi comunque optare per un tè delle 5 allo Skyview Bar, al 27° piano, che regala una bellissima vista sulla città.

Jumeirah Beach

Questa lista delle 15 cose da vedere a Dubai non sarebbe completa senza menzionare Jumeirah Beach. La spiaggia di Jumeirah è una bellissima distesa di sabbia bianca, attorniata da hotel lussuosi e popolata dagli amanti dell’accoppiata sole+mare. Non ci sono solo hotel nei pressi della spiaggia: puoi trovare zone lounge, dove sorseggiare i cocktail più rinomati, ristoranti e centri per sport acquatici. Perché non fare i tamarri su una moto ad acqua? A Dubai è più che accettabile.

Lascia la spiaggia per qualche ora per visitare il Majlis Ghorfat Um Al-Sheef, una residenza poco lontana dalla spiaggia, costruita nel 1955 dallo sceicco Rashid bin Saeed al-Maktoum. È stata interamente restaurata, ma mantiene ancora l’antica struttura in pietra e le decorazioni molto dettagliate che definiscono lo stile della famiglia reale di Dubai. Presso i giardini Majlis potrai ammirare la riproduzione di un antico sistema di irrigazione, all’ombra fresca dei datteri.

Mall of the Emirates

Come già detto, non si scherza con i centri commerciali a Dubai. Infatti, il Mall of Emirates è il secondo su questa lista. È famoso specialmente per avere al suo interno una pista da sci, con tanto di seggiovia e una sezione dedicata ai pinguini, con una temperatura costante di -4 C°. Se tutto ciò è un po’ troppo surreale, nel centro commerciale si trovano ovviamente anche un multisala e un parco di divertimenti per grandi e piccini.

Dubai Garden Glow

Terminiamo la lista con un’attrazione piuttosto recente, ma che riassume a pieno lo stile esagerato e sfarzoso di Dubai. Creato nel 2015, questo parco accoglie 60 creazioni artistiche luminose.

Più di 10 milioni di LED e più di 500 artisti e artigiani sono serviti per creare questo spettacolo colorato, che ti lascerà senz’altro senza parole.

L’autrice:

Chiara è un’amante delle avventure low-cost, dei podcast e delle capre. Segui le sue avventure su Instagram @chiarutzie.

 

Share The World!
INSTAGRAM
EMAIL
Facebook
Facebook
GOOGLE
GOOGLE
/blog/dubai-cosa-vedere/?lang=it
Youtube

Informazioni sull'autore

Giulia Salerno (Hostelworld)

I'm Giulia, Italian, and I'm an insatiable traveller obsessed with sunsets, photography, and marketing. Social Media & Content Executive and #HostelworldInsider at Hostelworld. 🌍 Favourite place on earth: Nubian Village - Aswan, Egypt 🏠 Favourite hostel: Bet El Kerem Hostel - Aswan, Egypt Follow my adventures on Instagram @giuliciu ✨

Lasciati Ispirare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono segnalati con * I campi obbligatori sono contrassegnati *

Applicazioni di Hostelworld per cellulare

Prenota dove vuoi e quando vuoi con le nuove app per dispositivi mobili di Hostelworld.

Download on App Store Download on Play Store

Cerca e prenota più di 33,000 strutture in più di 170 paesi, da qualsiasi luogo.