LA FOTOGRAFIA PER TUTTI INSTAGRAM, ISTRUZIONI PER L’USO

  •   Ultimo aggiornamento:
  •  
  •  0
  •  Le tue foto

LA FOTOGRAFIA PER TUTTI INSTAGRAM, ISTRUZIONI PER L’USO

  •   Ultimo aggiornamento:
  •  
  •  0
  •  Le tue foto

Oggi la fotografia non è più un argomento che interessa prettamente una nicchia ristretta di persone. No, oggi la fotografia è per tutti. Con l’avvento dei social network è stato possibile – finalmente – sdoganare l’idea che per fare delle foto interessanti sia necessario possedere una buona macchina fotografica. Bastano uno smartphone (non necessariamente ultracostoso) e un po’ di creatività. E così la fotografia diventa per tutti.

FOTOGRAFIA

Tre anni fa, quando ho aperto il mio account su Instagram e ho iniziato a condividere foto dei miei viaggi e della mia terra, beh, confesso di essermi sentita un essere incompreso. Molti tra i miei amici ridacchiavano, mi osservavano divertiti, asserivano con sarcasmo “Ma non scherziamo, dai, quella non può essere considerata fotografia!”, ma io non mi sono lasciata persuadere e ho continuato a scattare e condividere le mie foto. E adesso? Sono passati cinque anni dall’avvento di Instagram – e tre anni dalla mia iscrizione – e da allora sono cambiate tantissime cose! Cosa faremmo se non esistesse la mobile photography? Continueremmo a stampare foto per poi conservarle all’interno di scatoloni ammuffiti fino a dimenticarcene? E come faremmo a scoprire posti nuovi? Useremmo ancora le guide cartacee e le riviste di viaggio piene zeppe di immagini edulcorate? Per fortuna il mondo è cambiato e si è evoluto. E la fotografia è diventata alla portata di tutti. Oggi con Instagram è possibile creare vere e proprie gallerie fotografiche piene di momenti di vita, paesaggi, selfie. Oggi con Instagram è possibile scattare foto, condividerle in tempo reale e renderle immediatamente fruibili da individui dell’intero globo. Australiani, indonesiani, argentini, tutti. Al solo pensiero sembra assurdo, ma è proprio così. E il mondo sembra più piccolo. Ormai quasi tutti hanno un account Instagram, eppure tempo fa qualcuno – tra i meno giovani o i meno avvezzi al mondo dei social network – mi ha chiesto qualche informazione pratica, quelle che potremmo definire le istruzioni per l’uso.

Da dove partire?

Prima di tutto è necessario scaricare gratuitamente l’applicazione di Instagram nel proprio smartphone per poi accedervi e creare il proprio account mediante la registrazione. Il mio consiglio è di scegliere un nome che vi rappresenti davvero, sia che si tratti semplicemente del nome e cognome (come nel mio caso:@manuelavitulli), sia che sia qualcosa di più simpatico e ironico. Altro consiglio: se desiderate essere scovati anche da persone lontane e sconosciute, se avete voglia di mettervi in gioco e partecipare ai contest fotografici, se volete rendere la vostra galleria fruibile a tutti, non impostate il profilo privato. Ok, mi sono registrato. Che faccio?

beach

Dal momento della registrazione potete iniziare a scattare foto, editarle (modificando saturazione, contrasto, luminosità, aggiungendo i filtri), scegliere una caption che possa descrivere al meglio l’immagine e poi pubblicarla. Il mio consiglio è di non esagerare con i filtri, perché si rischierebbe di rendere l’immagine finta, poco naturale. Inoltre consiglio, ove possibile, di utilizzare il geotag ovvero la localizzazione della foto, cosicché tutti possano sapere dove è stata scattata.

Utilizzate gli hashtag

Dopo aver pubblicato la foto, inserite gli hashtag inerenti all’immagine scattata cosicché la foto sia facilmente reperibile. Un esempio? Avete appena pubblicato una foto di Parigi, dunque potreste utilizzare #Parigi, #igersparigi, #Paris… e così via.

Create la vostra community

Ma non basta pubblicare foto. Instagram significa soprattutto interazione. Seguite i vostri amici e altri utenti con gallerie interessanti, commentate, interagite. In poche parole: createvi un mondo, una community tutta vostra. Semplice, diretto, immediato. Il mondo di Instagram non necessita di troppe istruzioni. Date sfogo alla creatività e alla fantasia!

Manu

Manuela Vitulli (Pensieri in Viaggio) si descrive così: “Viaggiatrice instancabile con la testa tra le nuvole e i piedi per terra. Il viaggio è la mia terapia, ciò che mi fa stare davvero bene, ma torno sempre nella mia adorata Puglia che io definisco il mio nido (e a cui ho dedicato il progetto #PugliAmoreMio).”

Share The World!
INSTAGRAM
EMAIL
Facebook
Facebook
GOOGLE
GOOGLE
/blog/la-fotografia-per-tutti-instagram-istruzioni-per-luso/?lang=it
Youtube

Informazioni sull'autore

Lasciati Ispirare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono segnalati con * I campi obbligatori sono contrassegnati *

Applicazioni di Hostelworld per cellulare

Prenota dove vuoi e quando vuoi con le nuove app per dispositivi mobili di Hostelworld.

Download on App Store Download on Play Store

Cerca e prenota più di 33,000 strutture in più di 170 paesi, da qualsiasi luogo.