Come Sopravvivere Alle Mestruazioni Mentre Si Viaggia

Come Sopravvivere Alle Mestruazioni Mentre Si Viaggia

Ti svegli tardi, hai dormito più del dovuto e non ti sei mai sentita più stanca. Gambe affaticate come se avessi corso la maratona mentre sognavi. Poi ti viene in mente, capisci perchè ti senti così. Te ne eri completamente scordata. Quando si viaggia, succede di non rendersi conto del tempo che passa, poco importa se è mercoledì o sabato, il 15 o il 23. Oggi ti sono arrivate le mestruazioni, e non sai nemmeno che giorno sia.

Ti fai la doccia (sperando che l’acqua esca calda) e provi a lavare le mutandine a mano, prima che la macchia rossa rimanga lì per sempre. Non te lo aspettavi, quindi oggi hai una sola missione, trovare il modo di sterilizzare la tua coppetta mestruale o fare il giro dei chioschetti e supermercati del villaggio in cui ti trovi per comprare degli assorbenti. Sei in mezzo al nulla.

Mentre ti vesti, pensi ai giorni precedenti, e alla incredibile voglia di cioccolata che ti era salita ieri sera per cui avevi camminato quasi 40 minuti senza risultati, finendo col comprare un milkshake al cioccolato vietnamita per soddisfare la voglia.

Gli sbalzi d’umore, la voglia di rallentare un po’, il desiderio di non dover cambiare ostello, di non dovere fare e disfare la valigia. La voglia di stare tranquilla, sotto le coperte a guardare Netflix. Oggi è uno di quei giorni in cui l’unica cosa che vuoi fare è abbracciare il cuscino mentre guardi un cartone animato.

Mestruazioni Mentre Si Viaggia

Per fortuna oggi non ti devi spostare, non devi prendere autobus per una notte intera o guidare il motorino tra le strade strette di questa città. Non devi salire su un treno nè fare l’autostop. Per fortuna, le mestruazioni hanno deciso di arrivare nel momento giusto. Questo è uno di quei giorni in cui hai programmato di fare lavatrici, scrivere, scaricare le foto dal telefono al pc e stare ore al telefono con le tue amiche e la tua famiglia.

Ecco quindi che ti prendi la mattinata con calma: fai colazione tranquillamente e inizi a scrivere, a fare le tue cose. Dedichi la giornata a te stessa, ogni tanto è necessario quando si è in viaggio, prendersi un giorno di pace e calma. Imparare a riconoscere quando il tuo corpo sta cercando di comunicarti qualcosa, quando ha bisogno di una pausa, quando non riesce a mettersi in cammino per la prossima destinazione. Oggi non sei dell’umore, il tuo corpo ha bisogno di ricaricare le batterie.

Situazioni Che Vivrai Quando Ti Verrano Le Mestruazioni Mentre Viaggi

Sono sicura che a tutte voi è capitato almeno una volta. Forse non ti fa male solo la pancia, ma anche il petto e la testa. Forse non sentirai le gambe affaticate, ma ti faranno male i reni.. sono comunque sicura che, se sei stata in viaggio per un lungo periodo di tempo, ti sei trovata anche tu nella stessa situazione.

Questa sensazione che si ha i giorni del ciclo, ma anche quelli precedenti, quando ha voglia di continuare il tuo viaggio sfuma e di colpo ti senti triste e stanca, con questo malessere che ti fa venir voglia di guardare Netflix nella tua stanza a casa. Questo mix di sensazioni, chi più chi meno, noi donne le sentiamo tutte, tutti i mesi.

Può essere che, specialmente se ti trovi in un altro continente, ti sei ritrovata ad affrontare questa situazione in cui non riesci a trovare assorbenti o non sai come chiedere degli antidolorifici. Forse hai dovuto percorrere strade e stradine mostrando la foto di un Tampax dal telefono (a mali estremi, estremi rimedi).

5 Consigli Per Sopravvivere Al Ciclo Durante Un Lungo Viaggio

Per prevenire questo tipo di situazioni mentre viaggi, ti lascio qualche consiglio da tenere a mente se stai per partire per un lungo viaggio o se ti stai dirigendo in un paese con una cultura completamente diversa dalla tua, in modo tale da evitare qualsiasi inconveniente.

1. La Coppetta Mestruale

La conosci? L’hai mai provata? Questa meravigliosa invenzione ha solamente 5 anni di vita e non solo mi ha salvata un sacco di volte durante i miei viaggi, ma mi ha aiutata a risparmiare anche un sacco di soldi e ha ridotto a zero l’inquinamento che noi donne produciamo ogni mese con le nostre mestruazioni. Per non parlare della secchezza vaginale e questa sgradevole sensazione che mi davano gli assorbenti interni nell’ultimo giorno del ciclo e il tampone è completamente asciutto e fastidiosissimo da rimuovere.

Se non la consci, la coppetta mestruale è una piccola coppetta in sillicone anallergica che si inserisce nella vagina. Funziona come un Tampax, ma la dovrai cambiare ogni 8 ore circa e, una volta rimossa, andrà sciacquata e rimessa.

Prima di ogni ciclo di mestruazioni, va sterilizzata. Immergina in un pentolino d’acqua e porta ad ebollizione per 3-5 minuti oppure lavarla con l’alcol. Se stai viaggiando e non sei sicura di aver accesso ad un luogo con fornelli o microonde (come me in questo momento) l’opzione migliore, sono le pastiglie sterilizzatrici.

Se non hai mai provato la coppetta, ti sembrerà strano, ma credimi è comodissima, sicura, economica, ecosostenibile e se sei in viaggio ti salverà la vita. Inoltre è piccolina, quindi occuperà uno spazio minimo nello zaino. Personalmente, penso sia la soluzione migliore in assoluto.

2. Assorbenti Riutilizzabili

Un’altra opzione per essere autosufficiente mentre viaggi con le mestruazioni ed evitare un esaurimento nervoso sono proprio gli assorbenti riutilizzabili.

L’unica pecca è che devono essere lavati a mano dopo ogni utilizzo, e può essere un po’ complicato quando stai facendo un escursione o se stai facendo il bagno al mare. Potrai semplicemente tenerli in una borsa di plastica così da non sporcare nulla e poi lavarli una volta arrivata in ostello, però ci vorrà ancora più olio di gomito per fare andare via le macchie.Mestruazioni Mentre Si Viaggia

3. Portati Sempre Un Paio Di Assorbenti Per Le Emergenze

Scegli pure il metodo che più ti si addice, ma portati sempre un paio di assorbenti classici, non si sa mai! Le mestruazioni possono arrivarti mentre sei in cima ad una montagna, durante un viaggio di 10 ore in autobus o anche solamente un posto senza bagno dove poter sciacquare la coppetta. Oppure, hai scordato gli assorbenti in tela in ostello. Insomma, può succedere di tutto.

4. Metodi Contraccettivi

Se, come me, sei una di quelle ragazze che usa i metodi contraccettivi per tenere il ciclo regolare e per evitare gravidanze non desiderate, trovare queste cose in altre parti del mondo, potrebbe essere una vera sfida.  Non in tutti i paesi esistono le marche che di solito utilizzo.

Per questo, se usi metodi contraccettivi e stai pianificando un viaggio, il metodo più facile da trovare sarà la pillola, ammesso che tu riesca a trovare la stessa marca. In alternativa, controlla che abbiano la stessa composizione.

Per esempio, quest’anno sto usando l’anello. Prima di iniziare il mio viaggio mi sono comprata un paio di anelli extra da poter usare. Il problema è che devono essere conservati a meno di 30 gradi e qui in Asia, dove mi trovo in questo momento, la temperatura raramente va al di sotto dei 30 gradi. Ho deciso quindi di lasciarli a casa e di provare a trovarli qui. Grave errore. Sono andata in tutte le farmacie con una foto sul telefono e il massimo che sono riuscita a trovare, è stata la pillola del giorno dopo, di cui io non avevo bisogno.

Al contrario, quando prendevo la pillola, non sono mai riuscita a trovare la marca che usavo di solito, ma riuscivo ad ottenere qualcosa che aveva gli stessi componenti ma un nome diverso. Quindi, se anche tu stai usando l’anello e stai pianificando un viaggio di qualche mese, ti suggerisco di passare alla pillola prima di partire.

5. Le App Per Le Mestruazioni

Un’altra raccomandazione se stai per partire, è quella di scaricare un app per tenere sotto controllo il ciclo. È da meno di un anno che la sto usando ed è di grandissimo aiuto, dato che ti dice tra quando arriveranno le mestruazioni, quando stai ovulando e anche quando sei in ritardo! Mi dà anche un certo conforto sapere che i miei sbalzi d’umore sono dovuti al ciclo in arrivo e non perchè sono impazzita tutto d’un tratto 😉

Da quando uso questo tipo di app, ho imparato a riconoscere meglio i messaggi che il mio corpo mi manda, i capricci, i miei stati d’animo e la voglia di mangiare un intero bue.

Queste app sono molto utili anche per pianificare il tuo viaggio, tenendo a mente quale sarà il primo giorno di ciclo. Se vuoi fare un’escursione, ad esempio, saprai quali giorni evitare!

Ci sono migliaia di app per le mestruazioni, ma la mia preferita è Clue. Discreta, pratica e con le opzioni necessarie, senza fiorellini e gattini ovunque. Ce ne sono tantissime tra cui poter scegliere.

Mestruazioni Mentre Si Viaggia

Qualsiasi metodo usi, ricordati sempre di avere un piano B, un app per poter tenere sotto controllo il tuo corpo e pianificare il tuo viaggio in base al tuo ciclo così da rendere il tuo viaggio più facile e piacevole. Ricordati, non maledire il mondo per averti creata donna, sfrutta questi giorni per rilassarti e ricaricare le batterie.

A volte quando viaggiamo, vorremmo vedere ed esplorare talmente tanti posti che ci dimentichiamo di prenderci cura di noi stesse. Non ci prendiamo mai del tempo per noi, e le mestruazioni sono l’occasione giusta per fermarci un attimo e prendere le cose con calma, esplorare le nostre emozioni e sensazioni ed imparare a goderci anche questo.

Goditi questi giorni per riposare. Usali per scrivere, per rimanere in ostello. No, non è come dice mia madre che “siamo arrabbiate e cattive una volta al mese”, siamo meravigliose sempre, con o senza mestruazioni ed è proprio grazie a questo che il nostro corpo si depura ed elimina tutte le tossine. Prendila come qualche giorno di detox in generale. ❤

📚L’Autrice e Illustratrice 📚

Andrea Bergarache è una creativa di professione e viaggiatrice di vocazione. Nel 2012 è partita per la prima volta da sola per il Messico per un anno di scambio culturale. Nel 2015 ha intrapreso il suo primo viaggio di lunga durata in solitaria da vera backpacker. Un viaggio che inizialmente doveva durare due mese e che finì per durarne 7, partendo dall’Argentina e finendo in Colombia. Da allora non ha mai smesso di viaggiare. Seguite le sue avventure su Instagram e Twitter.

Volete di più?

Share The World!
INSTAGRAM
EMAIL
Facebook
Facebook
GOOGLE
GOOGLE
/blog/mestruazioni-mentre-si-viaggia/?lang=it
Youtube

Informazioni sull'autore

Giulia Salerno (Hostelworld)

I'm Giulia, Italian, and I'm an insatiable traveller obsessed with sunsets, photography, and marketing. Social Media & Content Executive and #HostelworldInsider at Hostelworld. 🌍 Favourite place on earth: Nubian Village - Aswan, Egypt 🏠 Favourite hostel: Bet El Kerem Hostel - Aswan, Egypt Follow my adventures on Instagram @giuliciu ✨

Lasciati Ispirare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono segnalati con * I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 3 =

Applicazioni di Hostelworld per cellulare

Prenota dove vuoi e quando vuoi con le nuove app per dispositivi mobili di Hostelworld.

Download on App Store Download on Play Store

Cerca e prenota più di 33,000 strutture in più di 170 paesi, da qualsiasi luogo.