Nove Motivi Per Cui Un Ostello Rende Ogni Viaggio Speciale

Nove Motivi Per Cui Un Ostello Rende Ogni Viaggio Speciale

Mi piace credere di essere una viaggiatrice esperta. Giro il mondo da sola, ma a volte parto anche con gli amici, o – come succederà proprio tra pochi giorni – con mia sorella. Negli ultimi anni ho viaggiato tantissimo, partendo a volte per 5 mesi di fila per viaggi che hanno cambiato la mia vita e anche il modo in cui concepisco il tipo ti alloggio che cerco. Mentre la maggior parte dei viaggiatori con il passare gli anni cercano la comodità e il lusso, io ho cominciato ad optare per gli ostelli, cercando invece l’atmosfera ma senza sacrificare la comodità.

Si, apprezzo l’avere una camera tutta per me ogni tanto, ma che ci crediate o no, man mano che viaggio, mi convinco che gli ostelli siano molto meglio degli hotel tanto che anche se mi posso permettere un hotel o se il prezzo è pressoché lo stesso, io decido di prendere un letto in dormitorio.

Posso individuare nove motivi per cui un ostello rende sempre speciale ogni viaggio.

1. La gente

Ragazzi sulla spiaggia

Alcuni dei miei migliori amici li ho incontrati proprio in ostello. Gli ostelli sono magici luoghi di aggregazione di persone che hanno una visione simile della vita e del viaggio, e a cui piace condividere un pezzo della loro storia con gli altri. Magari non hanno la mia stessa età, ma sono sempre persone interessanti.

2. Lo stile del viaggio

Che mi piaccia o no, con il passare dell’età i pesi diventano sempre più difficili da sollevare. Gli ostelli mi hanno insegnato a viaggiare più leggera, perché non ho un’intera stanza per spargere i miei bagagli. E portandomi meno roba dietro, posso caricarmi di ricordi.

3. L’atmosfera accogliente e amichevole

iStock_000079040661_Medium

Il personale degli ostelli ha un talento particolare nell’imparare i nomi degli ospiti, a prescindere da quanti siano. Salutano chiamandomi per nome ogni volta che entro e mi fanno sentire a casa. C’è sempre qualcuno con cui parlare, qualcuno con cui uscire. Se decido di stare per i fatti miei, nessuno osa invadere il mio spazio vitale mentre leggo un libro. Se invece ho voglia di farmi una birra in compagnia, tutti mi chiederanno se mi va di uscire.

4. Niente fronzoli

Se volessi il comfort di casa mia, farei meglio a starmene a casa. Non ho bisogno di avere la tv in camera in ogni stato che visito, così come non ho bisogno di un frigo in camera mia. Non ho bisogno della piscina se ho un oceano a due passi dall’ostello e se passo le mie giornate in giro, e non mi serve un bar se poi fuori dalla porta che ne sono a decine (e in ogni caso, moltissimi ostelli hanno il bar!).

5. I libri

La maggior parte degli ostelli offre il book exchange, lo scambio di libri. Provate a cercarlo in un hotel. A dire il vero, molti degli ostelli in cui ho alloggiato hanno una vera e propria biblioteca, con tanto di poltrone, scrivania, lampade etc. Per una come me che ama la carta stampata e ancora non si arrende al kindle, avere la possibilità di scambiare il proprio libro con uno nuovo è un grande vantaggio. Nel corso dei miei viaggi, ho trovato così libri davvero interessanti!

6. Il design

Saranno anche spartani, ma alcuni ostelli sono davvero meravigliosi! Stanze bellissime, aree comuni che sembrano essere arredate da disegnatori d’interni. Alcuni sono bizzarri, ma simpatici. C’è stato l’ostello nella vecchia nave a Stoccolma; quello nell’aereo in Costa Rica; quello nei tubi a Tulum.

7. La location

royal_300dpi_wm

Dalla vista sui vulcani del Lago Atitlan in Guatemala a quella sulla città a Cusco, in Perù; dall’ostello sulla spiaggia a Tulum a quello in pieno centro ad Istanbul. Gli ostelli si trovano di solito in zone sicure, convenienti e servite benissimo dai mezzi, e con una vista meravigliosa. Che altro si può volere?

8. I pasti

Row98

Gli ostelli migliori hanno cucine super attrezzate. Questo significa tre cose: posso cucinare un pasto luculliano con ingredienti che mi sono mancati durante il viaggio e che non troverò mai in ristorante; posso evitare il terribile cibo del posto (eh si, a volte succede); e posso stare al tavolo con altri ospiti e farmi una bella chiacchierata. Il bonus? Alcuni ostelli organizzano cene in stile casalingo o anche dei barbecue, ad ottimi prezzi. Sembra di essere ad una cena tra amici!

9. Il progetto

Oltre a tutte le caratteristiche citate, alcuni ostelli fanno parte di un progetto più ampio. Sono stata in ostelli che devolvono i profitti a cause umanitarie, o all’educazione al rispetto dell’ambiente. E io ho un cuore tenero, quindi per me non vuol dire poco!

Claudia Tavani – My Adventures Across the World

Claudia, un’aspirante blogger cagliaritana. In una vita precedente ha lavorato come ricercatrice nel campo del diritto internazionale dei diritti umani, dedicandosi alla protezione dell’identità culturale. Nel Novembre 2013 Claudia ha deciso di vivere la sua vera passione e ha iniziato un viaggio per tutta l’America Latina, e non si  ancora fermata. Il blog, My Adventures Across the World, è stato una conseguenza naturale, per tenere amici e famiglia aggiornati sulle sue avventure.

Share The World!
INSTAGRAM
EMAIL
Facebook
Facebook
GOOGLE
GOOGLE
/blog/nove-motivi-per-cui-un-ostello-rende-ogni-viaggio-speciale/?lang=it
Youtube

Informazioni sull'autore

Roberto Paolo Ferrone

Lasciati Ispirare

One Response to “Nove Motivi Per Cui Un Ostello Rende Ogni Viaggio Speciale”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono segnalati con * I campi obbligatori sono contrassegnati *

Applicazioni di Hostelworld per cellulare

Prenota dove vuoi e quando vuoi con le nuove app per dispositivi mobili di Hostelworld.

Download on App Store Download on Play Store

Cerca e prenota più di 33,000 strutture in più di 170 paesi, da qualsiasi luogo.