Parchi e Giardini a Milano

Parchi e Giardini a Milano

Milano si sa, è una città ricca di stile, arte, moda, cultura e una visita durante la bella stagione vi farà apprezzare ancora di più le bellezze che la città racchiude, facendole vedere sotto una luce diversa, spogliate di quel grigiore nebbioso che spesso aleggia su Milano in inverno.

Vero è che in alcune giornate d’estate Milano può diventare particolarmente calda e afosa e che, tra una visita al Duomo o al Castello Sforzesco, una passeggiata a guardare le vetrine di Via della Spiga o un po’ di shopping in Corso Buenos Aires, diventa necessaria una pausa refrigerante. Cosa di meglio dunque di una sosta al parco per riprendere fiato riposandosi sotto l’ombra delle fresche frasche?

Per facilitare le cose, ecco dunque alcuni parchi in centro città, vicino a zone imperdibili, per avere sempre uno spazio verde a portata di mano. Inoltre, la vasta scelta di ostelli a Milano in centro rende possibile visitare al meglio la città senza dover prendere troppi mezzi di trasporto.

Parco Sempione

1

Sicuramente il parco più grande della città, Parco Sempione si sviluppa alle spalle del Castello Sforzesco, per un totale di 386.000 metri quadrati di estensione. L’ideale se ci si trova in centro città, nella zona del Duomo o di Brera, e si vuole fare una sosta.

Costruito sotto progetto di Emilio Alemagna, il parco venne realizzato tra il 1888 e il 1893 e rappresenta una boccata d’aria non solo per i turisti ma per i milanesi stessi che, nei momenti di calura cittadina, non perdono occasione di concedersi una passeggiata tra la flora del parco, tra le sue viuzze, i laghetti e gli spazi ricreativi.

Parco Sempione ospita rilevanti edifici e note costruzioni, per esempio la Triennale di Milano (all’interno del Palazzo d’Arte), l’Acquario Civico o la Torre Branca, alta circa 108 metri e costruita nel 1933 per volere di Giò Ponti in occasione della V Triennale di Milano. Da qui è possibile ammirare una vista panoramica della città. Il parco ospita poi altri luoghi d’interesse, come l’Arena Civica e la Biblioteca Comunale. La prima è un esempio di architettura neoclassica e, nel corso degli anni, si sono qui alternati diversi tipi di eventi artistici, musicali e sportivi. La Biblioteca Comunale è invece ospitata in un padiglione in ferro e vetro che venne originariamente costruito in occasione della X Triennale di Milano. Arrivati poi in Piazza Sempione, spicca grandioso l’Arco della Pace.

Fermate della metropolitana vicino a Parco Sempione: Cadorna FNM – Triennale (M1, M2), Cairoli Castello (M1), Lanza Brera Piccolo Teatro (M2).

Giardini della Guastalla

2

Nelle giornate di bel tempo, i Giardini della Guastalla sono presi di punta soprattutto dagli studenti dell’Università Statale di Milano che, tra una lezione e l’altra, si godono al sole le piacevoli temperature primaverili. Trovandosi a meno di dieci minuti a piedi dal Duomo, questi giardini, di dimensioni più contenute, sono tra i più antichi giardini pubblici di Milano, inaugurati nel 1555 e aperti al pubblico nel 1939. Imponenti alberi secolari, una peschiera barocca e soprattutto tranquillità costituiscono la cornice in cui ci si trova facendo sosta in questa piccola oasi nel bel mezzo del centro città.

Giardini Pubblici Indro Montanelli

3

Per una immersione nel verde nella zona nord-est del centro storico di Milano, sia che si voglia mettere da parte per una mezzoretta il trambusto della frenetica Corso Buenos Aires, con i suoi innumerevoli negozi, oppure che ci si trovi nei pressi di Piazza San Babila alla ricerca di uno spazio ombroso in cui fermarsi per una tappa pic-nic, i Giardini Pubblici Indro Montanelli sono una scelta azzeccata.

Sono facilmente raggiungibili da Piazza San Babila percorrendo Corso Venezia oppure raggiungendo Porta Venezia dopo una passeggiata in Corso Buenos Aires. Questi giardini sono stati conosciuti sotto il nome di Giardini di Porta Venezia oGiardini Pubblici fino al 2002, quando vennero poi rinominati in onore della memoria del giornalista Indro Montanelli (di cui si può anche trovare una statua nel parco).

Come nel caso di Parco Sempione, anche qui vi sono luoghi d’interesse, tra cui il Museo di Storia Naturale e il Civico Planetario “Ulrico Hoepli”.

Fermate della metropolitana vicino ai Giardini Pubblici Indro Montanelli: Porta Venezia (M1)

Parco Giovanni Paolo II – Parco delle Basiliche

4

Spostandosi in zona Navigli, precisamente nei pressi di Corso di Porta Ticinese, si trova il Parco Papa Giovanni Paolo II, meglio noto come Parco delle Basiliche, nome che lo ha caratterizzato fino al 2000, anno in cui venne poi intitolato a Papa Giovanni II.

Il parco è praticamente un collegamento verde tra la Basilica di San Lorenzo e la Basilica di Sant’Eustorgio ed è diviso in due parti da Via Molino delle Armi. Le aree circostanti il parco, ovvero le Colonne di San Lorenzo e i Navigli, sono  tra le zone per la vita notturna più gettonate di Milano, in cui trovare locali per il famoso aperitivo o bar per concedersi un drink dopo una giornata trascorsa alla scoperta della città.

Il Parco delle Basiliche è raggiungibile in una ventina di minuti a piedi da Piazza del Duomo.

Grazie a pollobarca2 per l’immagine di homepage (da Flickr) e bryangeek, david.orban, Davide “Dodo” Oliva, Haydn Blackey per le immagini nell’articolo (da Flickr). Le immagini erano sotto la Creative Commons license al momento della pubblicazione.

Share The World!
INSTAGRAM
EMAIL
Facebook
Facebook
GOOGLE
GOOGLE
/blog/parchi-e-giardini-a-milano/?lang=it
Youtube

Informazioni sull'autore

Lasciati Ispirare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono segnalati con * I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − tre =

Applicazioni di Hostelworld per cellulare

Prenota dove vuoi e quando vuoi con le nuove app per dispositivi mobili di Hostelworld.

Download on App Store Download on Play Store

Cerca e prenota più di 33,000 strutture in più di 170 paesi, da qualsiasi luogo.