Backpackers e disagi: 10 problemi quando si viaggia da soli

Backpackers e disagi: 10 problemi quando si viaggia da soli

Viaggiare in solitaria è una delle esperienze più gratificanti che una persona possa fare, ma spesso le cose possono farsi difficili. Un minuto stai allegramente facendo festa al bar dell’ostello con l’amico internazionale che ti sei fatto qualche ora prima, quello dopo sei sul pavimento del bagno dell’ostello a maledire la tua decisione di provare quel misterioso street food a pranzo. Le cose succedono in fretta! Viaggiando in solitaria incontrerai situazioni incredibili ed incredibilmente imbarazzanti, ed anche se i pro saranno sempre più dei contro, i problemi di un viaggio da soli sono tanti. Milioni di milioni. Se ci hai mai provato, sicuramente ti riconoscerai in queste 10 cose che dovrai affrontare viaggiando in solitaria!

problemi quando si viaggia da soli - taj mahal

📷 @our.taste.for.life

1. Spiegare a famiglia ed amici che vuoi partire da solo

Una volta deciso di viaggiare in solitaria, preparati a sentire tua madre ripetere per centinaia di volte “Che significa da solo?! Non ce l’hai qualche amico che può venire con te?” (grazie mamma). Ricevere il terzo grado da amici e famiglia perché hai scelto di viaggiare da solo è una situazione scomoda che tutti gli aspiranti backpackers dovranno probabilmente sperimentare. Non importa quante volte provi a spiegare che sei pronto a partire per l’avventura di una vita e vedere il mondo a modo tuo, continuerai a ricevere qualche occhiata storta e dei giudizi silenziosi che non sono poi così silenziosi. Molte persone non capiscono che ci sono moltissime ragioni per amare il viaggio in solitaria, come il fatto di poter seguire il proprio programma ed avere la libertà di fare quello che ti pare.

Continua a pensare a questi vantaggi e ti sarà facile ignorare chi ti è contro!

2. Preoccuparsi di non fare amicizia in ostello

Per me, la cosa che mette più ansia del viaggiare in solitaria è la preoccupazione di trovarmi in un ostello dove tutti vanno a dormire alle dieci e io finisco a cazzeggiare su Tinder al bar dell’ostello, da sola. Prova a parlare con il tuo compagno di stanza, ad iniziare un gioco di beer pong o ad iscriverti ai walking tour dell’ostello per incontrare nuove persone. Ma che tu incontri il tuo miglior amico in ostello o no, ti divertirai tantissimo ad esplorare un posto completamente nuovo!

problemi quando si viaggia da soli - amici

📷 Sophie Mendel

3. Mangiare da solo in ristorante

Hai presente quando ti danno buca ad un appuntamento e ti ritrovi a sedere da solo in un bel ristorante? Be’ immagina di doverlo fare per scelta. Se inizi ad avere fame prima di avere amici, ti ritroverai col classico problema di dover mangiare da solo in un ristorante. Non preoccuparti: per un backpacker è la norma! Ma se ti senti ancora un po’ a disagio, prova a mangiare al bar o a cercare ristoranti che abbiano un’atmosfera più sociale.  Se tutto fallisce, usa il tuo tempo da solo per riflettere sulla tua giornata ed apprezzare l’incredibile posto dove ti trovi (e ovviamente approfittare del WiFi gratis).

4. Orientarsi da soli – e perdersi

Quando sei in solitaria, orientarti può essere un po’ difficile. Parlo della classica volta in cui provi ad andare da Praga a Cracovia in aereo, treno e mini-bus, ma finisci a scendere dal mini bus nella città sbagliata perché nessuno parla inglese, quindi devi prendere un altro treno per raggiungere la tua destinazione finale a migliaia di kilometri di distanza. Ci siamo passati tutti, no? Ok, magari non tutti, ma la maggior parte dei viaggiatori in solitaria si è ritrovata in una situazione simile prima o poi. La cosa migliore da fare è restare calmi e ricordarsi che in un modo o nell’altro si arriverà a destinazione. E alla fine sarai in grado di guardarti indietro e ridere, come sto facendo io ora!

sproblemi quando si viaggia da soli - in India

📷 Sophie Mendel

5. Non avere compagni di foto

Nessuno vuole essere quella persona col selfie stick, che infilza la gente nell’occhio e sembra un turista di prima categoria. Chiedere agli sconosciuti di farti una foto è un altro problema imbarazzante da viaggiatore in solitaria che dovrai affrontare e io di certo non ho il coraggio di chiedere una foto super artistica a qualche sconosciuto, anche se è proprio quello che vorrei! È educato imparare a chiedere una foto nella lingua locale, ed assicurarsi di chiedere se vogliono che tu ricambi il favore. Magari una foto artistica la rimedi, dopotutto e hey, è davvero successo se non è su Instagram?

problemi quando si viaggia da soli - strada azzura

📷 @calidreamtravels

6. Non dire nulla ad alta voce per un giorno intero

Sappiamo tutti che viaggiare in solitaria può farti sentire solo a volte, e ci sono giorni in cui tornerai al tuo ostello rendendoti conto che non hai detto una sola parola in tutto il giorno. La cosa migliore da fare in questa situazione è appostarti al bar dell’ostello ed attaccare bottone con il barista o con gli altri viaggiatori. Chiedi dove sono stati e cosa gli piace della città, e potresti ritrovarti con qualche dritta della gente del posto. Farsi coraggio ed incontrare nuove persone è parte dell’esperienza, ed una delle cose migliori del viaggiare in solitaria!

7. Uscire di notte

Viaggiare da soli in una città straniera può essere spaventoso, specialmente se siete una ragazza ed avete voglia di divertirvi. Vuoi sperimentare la vita notturna della città, ma non vuoi farlo da solo (perché un po’ imbarazzante e potenzialmente pericoloso). Ecco che la bar crawl dell’ostello è una manna dal cielo, offrendo non solo alcol economico, ma anche un gruppo di amici che torneranno tutto allo stesso posto a fine serata.

problemi quando si viaggia da soli - vista sulla città

📷 @scarpalessandra

8. Ammalarsi mentre si è in viaggio in solitaria

Sono stata colpevole di aver tenuto sveglio tutto il dormitorio a forza di stranuti, tosse e tirando su col naso. Tutti maledicono quella persona e la maledici ancora di più se sei tu! Chiamerai tua madre ad ore improbabili chiedendo cosa fare, cercherai di spiegare i tuoi sintomi al farmacista del posto e ti sforzerai di decifrare le istruzioni sul retro delle tue medicine. Per fortuna, ammalarsi mentre si è in viaggio da soli ti costringe a rallentare, riposarti e fare quella pausa che serve tanto al tuo corpo. Magari è l’occasione giusta per regalarti una notte in camera privata in ostello!

9. Dover portarsi dietro i bagagli dovunque tu vada

Stai aspettando in una fila infinita per l’autobus ed improvvisamente devi scappare in bagno? Pensaci due volte! Hai con te tutti i tuoi bagagli e nessuno che ti tenga il posto. A meno che il tipo dietro di te sembri particolarmente disponibile, sei bloccato. Se decidi di andare allora preparati a cercare di entrare in un bagno minuscolo col tuo enorme zaino e sperare che tutto vada per il meglio. Almeno sei sicuro che la tua roba è al sicuro!

problemi quando si viaggia da soli - mercato

📷 Sophie Mendel

10. Vedere qualcosa di incredibile senza avere qualcuno con cui parlarne

Quel momento in cui stai ammirando la più incredibile, mozzafiato forza della natura che hai mai visto in vita tua e muori dalla voglia di condividerla con qualcuno, ma ahimè sei solo. Questo è uno dei problemi più tristi del viaggiare in solitaria, ma non scoraggiarti! Questi sono i momenti perfetti per scrivere sul tuo diario e riflettere su te stesso, e ti aiuteranno a farti apprezzare la tua compagnia. Riconosci che alcune esperienze sono un po’ più speciali quando le stai davvero facendo solo per te stesso!

problemi quando si viaggia da soli - mare

📷 @autumnestelle

Dal mangiare il tuo terzo kebab in un solo giorno all’evitare di sederti da solo in un ristorante, dal cercare di non perdersi in una nuova città ad un grave caso di avvelenamento da cibo, non c’è dubbio che viaggiare in solitaria abbia i suoi contro. Ma malgrado tutti i problemi, l’esperienza ne vale davvero la pena. Viaggiare in solitaria ti mostra di cosa sei capace e ti fa capire che se puoi fare questo, puoi fare tutto. Vai a scoprire di che pasta sei fatto. Vai là fuori e viaggia!

L’autrice:

Mi chiamo Sophie Mendel e sono un’americana vagabonda che attualmente vive a Chicago, Illinois. Ho visitato più di 40 Paesi e vissuto in 5, sono fluente in inglese e spagnolo (e sto sempre imparando nuove lingue) e amo portare la mia chitarra in giro per il mondo con me! Leggi di più sulle mie avventure sul mio blog: The Unbounded Traveler.

Continua a leggere: ⬇️

🌟 I Migliori Ostelli Per I Viaggiatori In Solitaria Del 2019

🌟Donne In Solitaria: Mollare Tutto E Partire

🌟Come Farsi Foto Da Soli Quando Si Viaggia In Solitaria

Share The World!
INSTAGRAM
EMAIL
Facebook
Facebook
GOOGLE
GOOGLE
/blog/problemi-quando-si-viaggia-da-soli/?lang=it
Youtube

Informazioni sull'autore

Giulia Salerno (Hostelworld)

I'm Giulia, Italian, and I'm an insatiable traveller obsessed with sunsets, photography, and marketing. Social Media & Content Executive and #HostelworldInsider at Hostelworld. 🌍 Favourite place on earth: Nubian Village - Aswan, Egypt 🏠 Favourite hostel: Bet El Kerem Hostel - Aswan, Egypt Follow my adventures on Instagram @giuliciu ✨

Lasciati Ispirare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono segnalati con * I campi obbligatori sono contrassegnati *

Applicazioni di Hostelworld per cellulare

Prenota dove vuoi e quando vuoi con le nuove app per dispositivi mobili di Hostelworld.

Download on App Store Download on Play Store

Cerca e prenota più di 33,000 strutture in più di 170 paesi, da qualsiasi luogo.